Tzum

Lo shopping è sempre una goduria, ma perché non unirvi il piacere di farlo in un edificio storico, un gioiello architettonico della capitale russa?

La via Kuznetskij Most è stata storicamente uno dei principali luoghi commerciali della città di Mosca. Proprio per questo, nel 1885, due imprenditori scozzesi, Andrew Muir (1817-1899) e Archibald Mirrielees (1797-1877), aprirono qui un grande magazzino che chiamarono con i loro cognomi “Muir & Mirrielees”. L’edificio originale fu gravemente danneggiato da un incendio, e così all’inizio del XX secolo l’architetto Roman Klein (1858-1924), autore di un gran numero di chiese ed edifici industriali di Mosca, progettò un nuovo palazzo di sette piani in stile neogotico.

Dopo la Rivoluzione, il grande magazzino fu nazionalizzato e prese il nome attuale di Tsum, acronimo di TSentralnyj Univesalnyj Magazin (Magazzino Universale Centrale). Già negli anni Cinquanta qui iniziarono a essere messi in vendita oggetti di lusso (a differenza del Gum, che rimase fino al crollo dell’Urss più popolare). E ancora oggi qui ci sono le boutique delle case di moda più famose del mondo.