Gum

Lo shopping è sempre una goduria, ma perché non unirvi il piacere di farlo in un edificio storico, un gioiello architettonico della capitale russa?

La facciata esterna è in stile pseudo-russo, mentre gli interni sono neoclassici con una spettacolare copertura in vetro e acciaio, progettata dal leggendario ingegnere Vladimir Shukhov (1853-1939). Costruito nel 1893 come primo passage (galleria commerciale coperta) dell’intera Russia, fin dall’inaugurazione divenne il posto più alla moda di Mosca.

Lenin decise di aprire in questo grande edificio che dà sulla Piazza Rossa quello che sarebbe diventato un simbolo del commercio sovietico: il Gosudarstvennyj Universalnyj Magazin (Grandi Magazzini Universali Statali), più noti con il loro acronimo: Gum. Di tanto in tanto durante il periodo sovietico l’edificio rischiò: prima volevano farlo diventare sede di vari ministeri, poi Stalin voleva proprio abbatterlo, ma il Gum ha resistito e, privatizzato dopo il crollo dell’Urss, resta oggi uno dei luoghi preferiti dai moscoviti per lo shopping.

Al giorno d’oggi è proprio “universale” come dice il suo nome: qui ci sono negozi di alimentari di lusso (una riproduzione in stile del “Gastronom №1” di sovietica memoria), di moda, di elettronica; caffè, bar, ristoranti, librerie e persino un cinema.

Non dimenticate di assaggiare il gelato sovietico, venduto in speciali chioschi non lontani dall’ingresso. Proverete così il sapore dell’infanzia di ogni russo.