Krasnodar e Crimea le località preferite dagli amanti del vino

Sono almeno un milione e mezzo gli enoturisti nel Paese. La cantina più visitata è quella di Abrau-Dyurso, dove l'anno scorso sono accorse oltre 300 persone. Un numero che quest'anno sta raddoppiando. Seguono Massandra (Crimea) e Elbuzd (Regione di Rostov)

In Russia inizia a prendere piede l’enoturismo, il turismo tematico che pone al centro dell'attenzione il vino, la sua produzione e la sua degustazione.

Gli enoturisti in Russia sono almeno un milione e mezzo, tra le località privilegiate per un “viaggio di degustazioni” ci sono le zone della Russia meridionale: Krasnodar, la regione di Rostov, Stavropol e la Crimea. Al primo posto per numero di visitatori si trova la località di Abrau-Dyurso nella regione di Krasnodar, dove l’anno scorso sono accorse 300 persone. Secondo i dati preliminari, quest’anno il numero delle visite in questa zona è raddoppiato. Seguono Massandra (Crimea) e Elbuzd (Regione di Rostov).

Gli enoturisti tuttavia non disdegnano nemmeno la regione di Tver, dove si producono vini fruttati.