Il gelato sovietico

Il gelato è apprezzato dovunque. E la ricetta tradizionale russa affonda le proprie radici nell’epoca sovietica. Il gelato, amato dai nostri nonni, negli anni si è convertito quasi in un’icona e molta gente ancora oggi lo ricorda con nostalgia. Fra i più famosi ci sono “Eskimo” (ricoperto di cioccolato), “Stakanchik” (una coppetta al biscotto) e “Breket” (una specie di panino di gelato).

Ingredienti

Preparazione

Mescolate i tuorli con zucchero e vaniglia. Diluite il composto con latte o crema calda e poi cucinatelo a fuoco lento, mescolando costantemente. Quando il composto ottiene una certa consistenza, toglietelo dal fuoco. Passate il composto attraverso un colino, lasciatelo raffreddare e inseritelo in una macchina per fare i gelati. Aggiungete ghiaccio tritato e sale (un chilo di sale per 6-7 chili di ghiaccio) nello scompartimento esterno del frigorifero. Chiudere e attivate il meccanismo.

Il processo di congelamento dura circa 30-40 minuti. Quando il gelato sarà sufficientemente solido, lasciatelo riposare per un’ora. Servitelo con guarnizione a piacere.