La Russia vista da Sergej Osmachkin

Sergej Osmachkin è nato nel 1961 nella piccola città di Asha, nella regione di Cheljabinsk, si è trasferito in giovane età a Kuibyshev (oggi Samara), insieme alla famiglia.

Si è avvicinato alla fotografia da ragazzo: a 16 anni realizzava scatti creativi per il club di fotografia locale; a 23 anni era già conosciuto in tutta l’URSS per il suo stile d’autore innovativo e i suoi audaci esperimenti con le ombre, le angolature e i fotomontaggi.

Dalla metà degli anni '80 i suoi lavori sono stati esposti in USA, Spagna, Gran Bretagna, Francia e nella Repubblica Democratica Tedesca. Oggi le sue immagini sono conservate in rinomati musei e biblioteche di Francia, Stati Uniti, Messico e, naturalmente, Russia.

Ora una sua retrospettiva allestita a Mosca rende omaggio alle sue opere, ragazzi spericolati, bambini spensierati, anziani premurosi, questi sono i soggetti immortalati dal fotografo sovietico , che con il suo obiettivo ha catturato la vita reale e quotidiana fra i cortili e le strade della sua città, Samara​.

Alcune foto in esposizione